giovedì 6 ottobre 2016

motori Harley Davidson nella storia

MOTORI HARLEY DAVIDSON NELLA STORIA

La prima Harley fu costruita con un propulsore  da 400 cmc e definita la numero uno.

Ma il primo bicilidrico  che ancora oggi possiamo trovare in circolazione è il FLATHEAD costruito nel 1929 utilizzato poi fino al 1973 con qualche variazione.
Un motore a valvole  laterali  che aprono il passaggio dei gas cioè poste lateralmente al cilindro.
Questo motore permette libertà di dimensione delle valvole, meno componenti ed di facile costruzione  e evita che il pistone e le valvole si tocchino mentre è in moto.
La più utilizzata era la cilindrata 45 cubic inches poco meno di 750 cm3. Le teste sono grigie e i cilindri  neri  più bassi rispetto ai moderni V-Twin. Gli imbocchi dei collettori di scarico sporgono dai cilindri. I carter hanno motivo a righe orizzontali.







e che dire del KNUCKLEHEAD prodotto tra il 1936 e il 1947 prima denominato tecnicamente OHVS (OVER HEAD VALVES) prende il nome di Knucklehead nella California degli anni '60 alla nascita del chopper. Chiamato così  per e cover dei bilancieri (Rocker Boxes) a forma di nocca (Knukle). Inizia ad essere utilizzato dal 1936 sul modello EL ha una cilindrata di 61 cubic inches circa 1000 cm3. Dal 1941 era disponibile in 74 c.i. (1200 cm3).
Le teste hanno "bottoni" esagonali. I cilindri iniziano ad esser più alti  del Flathead ma se non fosse per le teste  il modello è molto simile al precedente esteticamente.





PANHEAD  1948 - 1965  ecco  l'evoluzione dell'OHVs costruito  con le teste in alluminio. Si poteva trovare in due cilindrate di 61 e 74 c.i. ed montato sulle Hydra-Glide il primo modello  con la forcella stroboscopica anteriore. Chiamato così' per che le cover assomigliano alle pirofile usate per fare i dolci "cake pans".
Le teste sono liscie e tondeggianti.



SHOVELHEAD 1966 1984 Chi ama tantissimo le Harley  adora lo Shovelhead cambiato completamente come estetica. Il nome deriva dall'aspetto dei Rocker Boxes (il coperchio dei bilancieri) a forma di badile rovesciato. Prima presentato nella versione 1200 cc (74 c.i.) nel 1978. Aveva anche il 10% di cavalli in più. Un disegno più moderno le teste sono piatte di fronte e a forma di badile rovesciati.





IRONHEAD 1957 1985 il bicilindrico di ferro montato sui modelli XL dal 1957 al 1985. Era un motore OHV. Nel 1957 la cilindrata era di 45 c.i. la 883 portata a 100 cm3 (61 c.i.) nel 1972. Caratteristica principale il cambio a destra  a differenza dei modelli precedenti.
Un'altra caratteristica sono i carter che si presentano lisci e ovali in tutte due i lati e il kick-start che è alla fine del carter di destra

EVOLUTION BIG TWIN 1984 - 1999     SPORTSTER 1986 FINO AD OGGI
Propulsore moderno  compatto e massiccio  con teste geometriche 1340 cc. senza  perdite di olio fatto in alluminio.

TWIN CAM DAL 1999 Nasce nella versione 88 c.i.  circa 1450 cm3 ma si evolve fino ad arrivare a 110 c.i. (1803 cm3) la pompa dell'olio è interna la trasmissione collegata al blocco motore  e il raffreddamento ad aria. Le teste hanno un vistoso  spessore centrale. In produzione fino al 2006.

Nessun commento:

Posta un commento