mercoledì 2 settembre 2015

IL CARBURATORE - EFFETTO VENTURI

I moderni carburatori a getto basano  il loro funzionamento sull'effetto venturi un principio fisico secondo il quale una corrente di aria immessa in un condotto strozzato  a una certa distanza dalle due aperture  procede all'interno  dello stesso in differenti condizioni ossia al momento in cui passa per la strozzatura aumenta la velocità e diminuisce di pressione
avendo un tubo in cui possa scorrere  un liquido ponendone un'apertura  al centro del  Venturi  (evitando che il liquido  possa scorrere per gravità) e l'altra  all'interno del serbatoio  del liquido quest'ultimo spinto  verso l'alto  per effetto della depressione  creata nel tubo principale dal passaggio dell'aria  si mischierà con essa all'uscita della strozzatura
l'aria viene spinta attraverso la strozzatura  dalla pressione atmosferica a causa della depressione che il pistone crea all'interno del cilindro  (con il quale il carburatore è in comunicazione durante la fase di  aspirazione
Un carburatore è fondamentalmente costituito da un corpo in lega di alluminio nel quale sono alloggiati gli organi preposti alla erogazione del carburante che va a mescolarsi sotto forma di vera  e propria nebbia con l'aria aspirata dal motore 
In aggiunta a questi componenti  c'è la valvola per mezzo della quale  è possibile  controllare la  respirazione e di conseguenza l'erogazione  di potenza del motore
quest'ultima  viene detta "valvola del gas" e può essere sia a farfalla che a saracinesca

Nessun commento:

Posta un commento