mercoledì 5 agosto 2015

harley davidson Road King

la road King presentata al pubblico nel 1994  è una moto  di concezione semplice ma pratica  equipaggiata  con faro carenato  cromato, un parabrezza staccabile  un posto passeggero removibile  e una strumentazione posta in modo tradizionale  sul serbatoio 
la Road King si ricollega all'immagine  classica della grossa moto americana  di tipo custom Touring  concretizzando  esteticamente i sogni  e le aspirazioni  di numerosi harleisti attuali e futuri
bella e imponente  massiccia e provocante  simboleggia l'immagine del gran turismo  facile  alla guida di un mezzo privo di equipaggiamenti superflui
se la gamma  Softail  di Harley Davidson presenta una vetrina della marca con una nota di nostalgia  la gamma Electra a cui appartiene la Road King  si rivolge a una clientela alla ricerca di una buona moto  da turismo che conservi un certo carattere classico  ciò corrisponde  all'immagine di una grossa Electra Glide spogliata della carenatura  e del bauletto  per trasformarsi in una moto  più facile da utilizzare in ogni circostanza  e in grado di offrire  un comportamento più agile 
tale concetto  aveva già sedotto  numerosi adepti prima ancora dell'apparizione della Road King su catalogo  e ne esplica il successo
se la bellezza della Harley induce alla contemplazione  la sua massa d'insieme impressiona il futuro pilota : con la grossa forcella carenata sormontata da un faro  circondato di fanali supplementari  e di lampeggiatori  l'ampio  manubrio  le pedane i para-gambe  e i para-borse  è innegabilmente imponente 
le linee sembrano  evocare una moto tradizionale immutata ma oggettivamente si  rivela una moto moderna dissimulata con carrozzeria classica
il motore infatti  è un  Twin Cam 88 
particolare manovrabilità  della Road King  nonostante si tratti di una moto da 145  centimetri cubi  è dovuta alla buona ripartizione delle masse ottenuta grazie al peso situato  molto in basso  e all'altezza ridotta della sella
il motore risponde alla minima sollecitazione della manopola del gas e il regime di giri resta regolare sia in città che negli usi autostradali
la coppia importante e ben presente  facilita la maneggevolezza e permette di uscire dalle curve mentre la potenza liberata dal motore risulta sufficiente per farsi  apprezzare
la strada è il suo regno

Nessun commento:

Posta un commento