mercoledì 1 aprile 2015

il motore a quattro tempi - il cilindro

viene ormai quasi sempre realizzato in  lega di alluminio  tranne rari casi di fusione  in ghisa  nei motori raffreddati ad  aria esso è sempre  abbondantemente  alettato  in  modo da avere  una maggior superficie  di contatto con il fluido  refrigerante
Il diametro interno del cilindro viene  indicato con il termine di alesaggio 
All'interno del cilindro  per ottenere una superficie  di lavoro dotata delle necessarie caratteristiche meccaniche (che l'alluminio non possiede ) viene spesso riportata una camicia di ghisa  generalmente fissata  mediante interferenza  o più raramente incorporata di fusione
Fino a qualche anno fa hanno avuto  una grande diffusione  i cilindri in lega leggera con canna integrale sulla quale era riportato galvanicamente un sottile  (meno di 0.10 mmdi spessore)  strato di cromo
di recente i cilindri di questo tipo sono stati sostituiti  da quelli con la canna dotata di un riporto superficiale costituito da una matrice di nichel  nella quale è dispersa una miriade di durissime  particelle di carburo di silicio
Questa soluzione  è oggi impiegata  quasi universalmente  per i motori a due tempi  di elevata potenza specifica  e viene largamente utilizzata  dai costruttori europei anche per motori a quattro tempi
Naturalmente  se il cilindro  è in ghisa non ci sarà  una canna riportata  ma essa sarà  ricavata nel cilindro stesso

Nessun commento:

Posta un commento