mercoledì 29 luglio 2015

come è fatta una moto - rendimenti volumetrici

generalmente le case forniscono  gli anticipi di apertura  e i ritardi di chiusura delle valvole  rispetto ai punti morti questi  unitamente alle alzate  saranno di valore  assai più cospicuo  nel caso di  motori  molto spinti in confronto a motori analoghi destinati  a un uso ben più tranquillo 
questo spiega  agevolmente alla luce  delle considerazioni  che seguono  innanzi tutto occorre tenere presente  che in un motore  destinato a girare a regimi  piuttosto elevati  il migliore rendimento volumetrico  (cioè il migliore "riempimento") si dovrà avere  piuttosto in alto  e di conseguenza converrà adottare anticipi di apertura e ritardi di chiusura delle valvole piuttosto accentuati  in modo da sfruttare al meglio  l'inerzia  dei gas ai regimi  in questione
Essendo dotati di  una massa anche i gas sono soggetti alle leggi dell'inerzia  (ovvero sono riluttanti  a mettersi in movimento  e una volta in moto sono restii a fermarsi)
Se la valvola  di scarico comincia ad aprirsi  un bel po'  prima del PMI avremo  che essa può venire aperta progressivamente e può risultare  già notevolmente sollevata  dalla sede nel momento più opportuno  oppure i gas  cominciano a riversarsi  nel condotto di scarico  prima del PMI  e il pistone risalendo  trova una resistenza minore (compie cioè  un minore lavoro negativo
E' vero che  aprendo la valvola di scarico prima del PMI  si perde del lavoro utile  ma ciò è più che  compensato dalle diminuite perdite  per pompaggio e inoltre è da tener presente  che la maggior parte del lavoro utile  è già stata svolta dal pistone prima che il sollevamento della valvola  cominci a diventare significativo
La valvola di scarico  non si chiude che diversi gradi dopo il PMS mentre la  valvola di aspirazione comincia ad aprirsi  numerosi gradi prima
Si ha dunque a cavallo di PMS un periodo in cui entrambe le valvole sono,  sia pur parzialmente, aperte (questa fase viene detta  "incrocio ")
In tal modo si sfrutta l'effetto che i gas  che si riversano  nel condotto  di scarico  con una notevole velocità  per mettere  in movimento  la colonna  dei gas freschi  nel condotto  di aspirazione
La valvola di aspirazione a sua volta non si chiude che numerosi gradi dopo il PMI in questo modo si sfrutta  a fondo l'inerzia dei gasi freschi che continuano  a entrare nel cilindro  dopo che il pistone ha già da tempo iniziato la risalita verso il PMS
E'  questo punto che in linea di massima un determinato diagramma  di distribuzione dà migliori risultati (ovvero sfrutta  al meglio l'inerzia  dei gas)  solo in un determinato arco  di regimi
Di qui la  necessità di adottare  diagrammi più  spinti (maggiori anticipi e ritardi) nei motori sportivi  rispetto a quelli  destinati a un uso più tranquillo
Nono sempre  le case comunicano  i diagrammi di distribuzione  date che nei motori di serie sono sufficienti  gli appositi segni  di riferimento  per posizionare  correttamente l'albero a camme in rapporto all'albero a gomiti
E' da tenere presente che in genere i diagrammi di distribuzione forniti dai costruttori vengono ottenuto con gioco delle valvole "fittizio" per la verifica  della messa in fase  che idi norma non coincide con il gioco di regolazione per il funzionamento  normale del motore ma è di valore  ben maggiore
Spesso si dice che  un dato albero  a camme installato  in un certo  motore fornisce ad esempio  un diagramma 20/50 -&0/25
Questo vuol dire che  una volta correttamente  in fase tale albero  si otterrà il seguente diagramma :
aspirazione apre 20°  prima del PMS chiude 50° dopo il PMI 
scarico apre 60° prima del PMI  chiude 25° del PMS
Naturalmente assieme al diagramma di distribuzione occorre fornire il gioco fittizio di regolazione delle valvole 
E' molto importante tenere presente che i diagrammi di distribuzione sono solo indicativi e possono eventualmente servire a fare dei raffronti  solo tra motori dello stesso tipo o comunque molto simili
E' evidente che il moto della valvola in funzione dei gradi di rotazione dell'albero motore è ben più importante  e significativo  del diagramma di distribuzione esso tuttavia non  può  venir descritto  a parole o mediante numeri ma può solo essere indicato graficamente con il diagramma delle alzate

Nessun commento:

Posta un commento