mercoledì 1 luglio 2015

HARLEY DAVIDSON IL GROSSO CILINDRO EVOLUTION

il motore evolution di 1340 centimetri cubi  fece la sua  comparsa nel 1984 su alcuni modelli  ma soprattutto su una nuova motocicletta dalla concezione totalmente originale la Softail 
In realtà lo studio di questo nuovo motore e di altri progetti iniziò alla fine degli anni Settanta
Tuttavia  il programma  che riguardava i motori delle Spostster  fu rapidamente messo da parte in quanto l'Harley Davidson preferì  accelerare il lavori  che riguardavano lo studio  del futuro bicilindrico per commercializzarlo  il più presto possibile 
Il motore Evolution possiede infatti una camera di combustione  conforme alle norme in fatto di  riduzione delle emissioni dei gas di scarico 
Queste norme entrarono in vigore nel gennaio del  1984: la Shovelhead  non poteva  adattarvisi e fu così che  l'installazione del  motore Evolution si rivelò fondamentale
Questo motore rappresentò un passo da gigante per la società Harley Davidson e per i suoi ingegneri  che realizzarono  un blocco rispondente a nuove  norme molto severe  pur offrendo  un'affidabilità  e prestazioni mai conosciute  fino a quel momento  senza dimenticare che poteva funzionare anche con benzina senza piombo 
Con il motore Evolution o Blockhead la Harley dispone di un blocco propulsore  in grado di adattarsi  efficacemente a tutti  gli utilizzi
lo si ritrova  infatti sulle Softail  choperizzate come sulle custom o sulle springer  sulle Heritage  o Nostalgia dove sembra risorto dal passato  adattato a un utilizzo  più sportivo  e prossimo alle moto convenzionali  con le Low Ride  e la Super Glide  o decisamente destinato al granturismo di lusso  con le Electra Glide
Nel 1991 furono presentati  i modelli Dyna Glide  realizzati con una tecnica che guardava al futuro essendo stati concepiti al computer  ma sempre attorno al un Evolution V2 il futuro non sembra preoccupare  in modo particolare la marca di Milwaukee il reparto di ricerca e sviluppo  ormai efficiente dal 1995 riesce ad adattare  brillantemente l'iniezione elettronica sui motori Harley Davidson per essere esatti  su una Electra Glide prodotta in serie limitata  non disponibile in Europa
La stessa cosa  vale per il reparto di progettazione che riguarda  i modelli  prodotti dalla società siano la Bad Boy del 1995 o la Heritage del 1997

Nessun commento:

Posta un commento