lunedì 8 giugno 2015

VIAGGIARE IN MOTO

Ci sono moto molto comode e altre meno per viaggiare
La scomodità influisce sulla riuscita di un viaggio ma anche un serbatoio troppo piccolo ultimamente  i serbatoi sono abbastanza grandi da non rimanere a piedi tra un serbatoio e l'altro ma  una  volta  le Sposter procuravano non pochi problemi per la benzina e bisognava stare attenti a non rimanere a secco anche oggi hanno serbatoi piccoli ma il rischio di rimanere a piedi si è ridotto
per portare i bagagli se avete già le borse laterali  siete già a buon punto  se dovete invece portare borse e bagagli bisogna stare molto attenti che siano assicurate bene e che non entrino in contatto con gomme o trasmissione

le borse possono essere

laterali
cioè montate  ai fianchi della ruota posteriore

sul serbatoio
si lega al serbatoio e di solito contiene oggetti e indumenti che possono essere utili in qualsiasi momento e quindi facilmente recuperabili

posteriore
ci sono ottime borse da legare sulla parte posteriore già dotate di elastici  con cui si possono assicurare alla moto

le borse laterali oltre a quelle rigide di serie possono essere morbide di pelle  vinile o nylon
di solito invece quelle sul serbatoio e posteriori sono di nylon pesante
le borse morbide non sono sicure come quelle rigide soggette a furti e possono toccare le ruote o cadere non sono impermeabili
però possono essere facilmente rimovibili e sono meno care di quelle rigide

Spesso come succede quando si va in macchina o in aereo anche in moto si portano delle cose che non usiamo

ecco dei consigli

per il pronto soccorso
fasce garze
antibiotici

non bisogna esagerare con l'abbigliamento  un paio di jeans di ricambio qualche maglietta  e un dolcevita che serve no è pesante ma copre bene anche il collo
e la biancheria necessaria

il viaggio in moto è molto bello ma anche stancante quindi cercate di bere molta acqua e non rimpinzatevi troppo

prima di partire l'ideale sarebbe scegliere bene il percorso studiando la cartina e stando attenti a non esagerare con i km sulla cartina sembra tutto semplice e piacevole poi in realtà e tutta un'altra storia
quindi non scegliete un percorso troppo lungo
Non stancatevi troppo fermatevi spesso anche solo per sgranchirvi le gambe e fate attenzione perché quando si è stanchi i tempi di reazione cambiano  anche se il rischio di addormentarsi è meno frequente che in macchina

Nessun commento:

Posta un commento