martedì 10 marzo 2015

Harley Davidson la storia - da un'amicizia nasce un mito

William S. Harley  nacque nel 1880 a Milwaukee una cittadina situata sulle rive del lago Michigan da una coppia  di immigrati inglesi  originari  di Manchester
All'età di quindici anni  cominciò a lavorare presso un fabbricante di biciclette
poiché possedeva una dote  naturale per la meccanica  e per il disegno il giovane diventò all'età di  ventuno anni  apprendista disegnatore presso una ditta specializzata  nella lavorazione dei metalli  e non tardò a manifestare  il suo talento di inventore  essendo appassionato di pesca e caccia  fotografica aveva ideato un sistema  che consentiva di  riprendere gli uccelli nel loro habitat naturale 
nella ditta dove lavorava  strinse amicizia con  un vecchio compagno di scuola Arthur Davidson  impiegato come modellista
La famiglia di Arthur era emigrata nel 1872 da Aberdeen in Scozia  per stabilirsi  negli Stati Uniti  Arthur e William condividevano la stessa passione per la natura e la meccanica e dimostrarono un  vivo interesse nei confronti delle riviste specializzate in  mezzi di locomozione  che dedicavano  sempre più spazio alla motocicletta
all'inizio del nuovo secolo  William S. Harley  e Arthur Davidson erano ben decisi  a entrare a far parte della famiglia di pionieri della motocicletta
Per far ciò occorreva fondare un'impresa e di due concentrarono gli sforzi  nel tentativo di concretizzare  quell'idea  tra lo scetticismo  generale  di quanti non credevano affatto al successo  di tale progetto
Walter Davidson fratello di Arthur pur conservando il suo impiego  nelle ferrovie partecipò attivamente al lancio della piccola azienda
rivelatosi  molto abile negli affari  divenne in seguito assai celebre  come pilota da corsa  contribuendo così a crescente prestigio della marca
un terzo fratello Davidson si unì  al gruppo nella veste di responsabile tecnico  della produzione giocando un ruolo decisivo
Inizialmente Harley  e Davidson costruirono tre prototipi di motore  uno dei quali possedeva una potenza sufficiente per spingere una piccola barca purtroppo  non è rimasto nessun disegno dei prini tre motori
nel settembre del 1900 i due amici  cominciarono a studiare un modo più specifico  la parte della meccanica relativa ai motori per motociclette il risultato fu appagante perché a partire dal gennaio del 1901 quattro motori erano pronti per essere montati  su altrettanti telai di bicicletta
date le difficoltà iniziali  comuni a tutte le imprese  la loro azienda rimaneva modesta tanto del punto di vista  dell'attrezzatura sia dei mezzi finanziari  ma i due amici non si lasciarono scoraggiare
Per ottenere il denaro per le ricerche  Arthur Davidson trovò un secondo lavoro  e in questo ambito incontrò un altor tecnico  Ole Evinrude specializzato in motori nautici
Quest'ultimo  aiutò i due soci a mettere a punto alcuni  pezzi
Inoltre un immigrato tedesco di nome Emile Kruger che aveva lavorato nella stessa ditta di Davidson e Harley possedeva i disegni tecnici  dei motori a benzina  DeDion  costruiti in Francia
Le sue conoscenze tecniche  l'esperienza di Harley nella fabbricazione delle biciclette  e il progetto  di un piccolo motore  a benzina raffreddato ad aria ideato da Davidson contribuirono a dare  l'orientamento voluto  al loro proposito di risolvere rapidamente più di un problema

Nessun commento:

Posta un commento