martedì 17 marzo 2015

manutenzione pratica della moto - le ruote

Ogni motociclista dovrebbe essere in grado di rimuovere e installare le ruote della propria moto  dato che si tratta di un'operazione che  si rende indispensabile talvolta anche in situazioni di emergenza   per fortuna è semplice  e per eseguirla servono due o tre chiavi
Le ruote moderne non richiedono di norma manutenzione  è tuttavia necessario controllare  di tanto in tanto la tensione dei raggi  le condizioni del cerchio e l'ingranaggio dei cuscinetti  delle ruote
quando si installa un pneumatico  nuovo è necessario equilibrare la ruota  completa utilizzando dei contrappesi  di piombo

Le deformazioni che il cerchio può subire  in seguito a urti  sono facilmente rilevabili con un semplice esame  visivo periodicamente è necessario  controllare che il cerchio si a perfettamente centrato  per effettuare questo controllo  si usa un comparatore 

i raggi delle ruote  sono sottoposti a sollecitazioni  di notevole entità  essi lavorano in trazione  e la loro e elasticità  aiuta a smorzare  l'effetto  di molti piccoli urti ricevuti dal terreno

In alcuni casi per rimuovere la ruota anteriore è necessario togliere i cappelli  che fissano l'asse ai foderi  della forcella  altre volte occorre  allentare le viti  o i dadi che fissano  l'asse stesso con un sistema a morsetto 
svitare quindi per mezzo di una chiave  l'asse  se esso va  ad avvitarsi nel foro  di uno dei due foderi 
sfilare bene l'asse della ruota facendo attenzione alla disposizione o al verso  di eventuali distanziali del rinvio del contachilometri  ecc.
talvolta per estrarre la ruota è necessario staccare dal fodero della forcella  uno o entrambe le pinze dei freni

tutte le volte che si monta uno pneumatico  o un cerchio nuovo è necessario fare l'equilibratura  della ruota  è sempre meglio eseguire  l'operazione prima del montaggio della ruota disponendo la ruota in varie posizioni  essa dovrà rimanere ferma e non tendere a ruotare  far girare la ruota varie volte la ruota si dovrà fermare senza accennare di ritornare indietro  per poi arrestarsi  sempre nella stessa posizione  se ciò accade  vuol dire che  c'è un punto più pesante  e che la ruota tende sempre a fermarsi  con tale punto  rivolto verso il basso quindi è necessario contrappesare  il cerchio  nella zona diametralmente opposta  ripetere più volte

la sostituzione della corona posteriore  è un' operazione  estremamente semplice  con uno scalpello  appiattire i lati  ripiegati delle piastrine  di sicurezza  svitare e rimuovere quindi le viti e togliere la corona
se questa viene sostituita  con una nuova  perché usurata è opportuno  procedere anche alla sostituzione del pignone
durante la fase di rimontaggio fare bene attenzione  a disporre  gli elementi  parastrappi  montare  quindi la corona  piastrine di sicurezza  nuove e inserire  e serrare a fondo le viti di fissaggio 
ripiegare le piastrine di sicurezza

Nessun commento:

Posta un commento